NEXX Rider | André Sousa alias Ride That Monkey
Capitolo #1 – Europa

_

Quando una buona dose di follia e lo spirito avventuroso si uniscono in una perfetta simbiosi, l’Uomo è capace di tutto, compreso partire alla scoperta del mondo in mini-moto, tante cose, pochi soldi e un libro non scritto di storie da raccontare.

Il nostro Rider André Sousa aka Ride That Monkey, a solo 24 anni, potrebbe non avere la moto più idonea per questo tipo di sfida ma ha sicuramente la più grande voglia di avventura di sempre (e una vite allentata)! Nell’estate del 2020, André Sousa è uscito a fare un giro e non è tornato fino ad ora!

Ha iniziato il viaggio intorno al mondo il 12 luglio 2020 da Avis, in Portogallo. Il suo obiettivo era quello di essere la prima persona a fare il giro del mondo in mini-moto e questa è ancora la sua sfida. Il viaggio totale sarà di 2 anni, attraversando tutti i continenti, visitando circa 50 paesi e circa 50mila chilometri di pura avventura. Questo X-PERIENCE vi racconterà come la Scimmia ha percorso il continente europeo, 20 paesi e oltre 16mila chilometri, vere testimonianze di André Sousa durante la sua permanenza in alcuni di questi luoghi che non fungevano solo da check-point!

FRANCIA
Passando per l’esagono europeo!

“Il giorno in cui sono arrivato in Francia, mi sono accampato in un campo in una regione vinicola e incredibilmente ho incontrato un gruppo di francesi che mi hanno invitato alla loro festa che è durata tutta la notte. Ho viaggiato per tutto il sud della Francia, ma qui e ora, appeso a questo cartello, non avevo idea di dove mi avrebbe portato!”

MONACO
“Paese che vai, usanze che trovi…”

“A Monaco non ho resistito e ho dovuto mettere la Super Monkey sul circuito di formula 1 (è per le auto) e sì, doveva essere a gomito. Peccato che Marquez sia infortunato; Avrei corso una gara per i suoi soldi, anche se ha dovuto portare la sua Honda RC213V con una tenda e un sacco a pelo per rendere le cose più eque. Un grazie di cuore al turista che ha scattato la foto ma, non tanto alla polizia monegasca che ha voluto multarmi!”

“Dopo aver lasciato Monaco, ho seguito le Alpi verso Torino, in Italia. Sfortunatamente, una delle maniglie che tengono le borse posteriori si è rotta e ho dovuto stare molto attento. Vicino a Sospel, ho sentito un impatto brutale sulla schiena della Scimmia che mi ha fatto scivolare di 10 metri lungo la strada, intrappolato sotto la moto. Una macchina mi ha investito e ha iniziato a correre. Non ero troppo ferito e Monkey è stata sistemata, ma non sappiamo di chi fidarci per fare la cosa giusta quando siamo là fuori”.

SVIZZERA
Una visita agli angoli dei cantoni!

“Uno dei luoghi dove ho goduto, ancora di più, dell’ospitalità della gente. Il club motociclistico di Neuchatel ha organizzato per me un evento in cui ho raccolto 300 euro e sono andato in Liechtenstein. Con la Scimmia a pieno carico, i sentieri di Grimsel, Furka e Oberalp sono una vera sfida e molto lenti da attraversare!”

«Sempre in Svizzera, a 2429 metri sul livello del mare. E se questo hotel è ancora al top è perché ha fatto una breve apparizione in James Bond – Goldfinger, accanto ad un ghiacciaio. Non so come avrebbe fatto Connery ad affrontare tutti questi zigzag in sella alla Scimmia. Pace alla tua anima!”

“La comunità motociclistica portoghese in Svizzera aveva seguito il mio progetto attraverso Instagram. Quando sono arrivato al confine via Col de Saint Bernard, David era lì ad aspettarmi e ha insistito per pagare tutto il mio carburante. Quando giri da solo nel mondo, di fatto non lo sei mai, anche se viaggi davvero da solo!”

CROAZIA
Nel paradiso slavo. È ora di riposare e godersi la natura!

“Quando sono arrivato in Croazia, mi sono accampato nella zona di Novigrad. La vista era assolutamente fenomenale e la spiaggia era nudista. Questa foto è stata scattata sull’isola di Hvar. È il punto più alto dell’isola e ci ho messo un’ora in fuoristrada per arrivarci!”

BOSNIA
La ritardata partecipazione alle 84 Olimpiadi invernali, con un veicolo non conforme per lo sport…

“Quando ho attraversato il confine con la Bosnia, è stato richiesto un test negativo per il Covid 19, questo è stato fatto e ho proseguito per Sarajevo dove si sono svolte le Olimpiadi invernali del 1984. Sotto i graffiti c’è una pista da bob abbandonata. Bello da vedere, meglio andare in moto, detto questo, io e la mia Scimmia abbiamo fatto lo stesso!”

ALBANIA
La famosa spiaggia di montagna!

“Non che si possa definire una spiaggia in paradiso ma è stato bello trascorrere qualche giorno sulla costa albanese. Non appena sono riuscito a togliermi tutta la sabbia dagli stivali, mi sono diretto a Tirana dove ancora una volta sono stato aiutato da persone che hanno seguito il mio percorso attraverso i social media. Ho anche rilasciato interviste per la televisione albanese!”

GRECIA
Un’antica festa greca!

“Sono stato in Grecia per 4 settimane e non posso essere più felice e grato alla Federazione Motociclistica Greca (MOTOE) che ha organizzato il mio intero viaggio attraverso questo fantastico paese. Dal confine greco, l’ospitalità era incredibile. Tutti i Moto Club mi hanno offerto Hotel, tanto cibo, tanti drink e un ricevimento fenomenale!”

IL PROGRAMMA:
“Portare la Scimmia su un jet non è un compito arduo, potrebbe anche essere un bagaglio a mano!”

In questo momento il nostro André Sousa è già in altri viaggi, un nuovo continente, mille nuove avventure, capitoli di vita che presenteremo nel prossimo futuro.

America, vero?

_

Testimonianza/Fotografia/Video
André Sousa aka Ride That Monkey
ridethatmonkey.com